Caro carburante: sos gasolio dai campi alla tavola!

Prezzi

L’aumento dei prezzi del carburante ha fatto balzare i costi orari delle lavorazioni dei terreni dal 25% al 100%. La corsa dei prezzi dell’energia, gasolio ed elettricità pesa dai campi, alle tavole degli italiani, alla logistica ed ai trasporti. Proprio in un momento in cui bisogna aumentare la produzione per far fronte alla sempre crescente domanda di cibo ed ai primi razionamenti per i blocchi alle importazioni.

Image

Sostenibilità

L’obiettivo è quello di rafforzare la ricerca in campo agricolo e diffondere tecniche di agricoltura sostenibile per agire in modo puntuale e conservativo. Inoltre, come noto, la maggior parte dell’ortofrutta viaggia per strada. Bisognerebbe rivedere le scelte strategiche e magari potenziare il trasporto ferroviario e marino, che risulterebbero meno costosi ed inquinanti.

Image

Cambio di rotta

È arrivato il momento di cambiare il paradigma e variare tipologia di trasporti, oltre che potenziare il Km zero nel rispetto della salute e dell’ambiente. Una soluzione potrebbe essere lo sviluppo delle bioenergie come la produzione di metano dagli scarti dei prodotti agricoli e degli allevamenti, ma comunque non cambierebbe il paradigma.

Image

Qualità

Ci sono prodotti agricoli che vale la pena di esportare, ma ce ne sono altri che vanno consumati nei luoghi di produzione, invece di importare prodotti agricoli che, spesso, sono di pessima qualità e fanno male alla salute. Esempio è l’olio extra vergine d’oliva venduto a basso prezzo nei centri commerciali. Diversamente bisognerebbe acquistarlo dai frantoi o aziende agricole di fiducia, ad un prezzo maggiore ma con garanzia di qualità, oggi imprescindibile.

Image

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.