RESIDUO ZERO E AGRICOLTURA BIOLOGICA

Prodotti chimici

Nella produzione agricola integrata (che tende a ridurre l’utilizzo di prodotti chimici di sintesi ed è a basso impatto ambientale) è comunque consentito l’utilizzo di tutti o gran parte dei prodotti chimici autorizzati. Si parla di residuo zero, quando l’agricoltore sospende i trattamenti con prodotti chimici alle piante, con un certo anticipo rispetto alla raccolta, in modo che i prodotti chimici non siano rintracciabili all’interno della frutta o della verdura trattate.

Image

Differenza con biologico

Questi prodotti però, pur non presentando residui al raccolto, sono stati coltivati con l’ausilio di prodotti chimici e pesticidi. Un prodotto biologico al contrario non li contiene perché per produrlo non ne sono stati proprio usati. Analizzando il mercato del biologico, può presentare comunque delle minacce, in quanto richiede una politica di prodotto che molte aziende non riescono a sostenere. Ecco il motivo della crescita per il residuo zero tra le aziende ortofrutticole e in Gdo, con l’offerta di un servizio di certificazione e l’obiettivo di commercializzare prodotti vegetali con queste caratteristiche.

Image

Consumatore finale

L’agricoltore odierno deve essere pronto a fare il possibile per soddisfare le aspettative di consumatori sempre più esigenti. In particolare, i consumatori desiderano esperienze uniche e tendono ad acquistare da un’azienda più trasparente, che racconta la storia dei suoi prodotti e di come vengono coltivati. Le aziende convenzionali sono sempre più orientate verso il residuo zero certificato, per cercare di creare un vantaggio competitivo in termini di comunicazione verso il consumatore finale. Inoltre per chi si affaccia a questo mondo, potrebbe essere un buon inizio ed una fase di transizione verso il biologico.

Image

Il nostro prodotto/servizio

La nostra startup innovativa SF System, alla costante ricerca di soluzioni che garantiscano sostenibilità e qualità, ha sviluppato SolarFertigation. Attraverso il nostro sistema smart di fertirrigazione si può tenere traccia di tutte le attività svolte, fornendo un servizio di etichetta digitale, scansionabile dal cellulare, che oltre informare il consumatore dei metodi e prodotti utilizzati (inserendo anche indici di sostenibilità e qualità) racconta la storia ed i valori aziendali che si vogliono trasmettere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.